Colloquio con un informatore dal pianeta Giustizia minorile

Riceviamo e pubblichiamo

 

Le carceri minorili sono pieni di minori … cioè non di minori. Sono pieni di maggiorenni che erano minori quando sono entrati ma siccome che poi il tempo quello passa e passa per tutti, adesso sono grandicelli!

Che significa che non è proprio così?

Dici che sono entrati minori, sono usciti, hanno fatto reati da adulti, sono stati arrestati e poi … sono tornati minori!

Che bello: allora nelle carceri minorili hanno trovato la formula dell’eterna giovinezza!!!

Non sto scherzando! Tu dici così ed io penso colì! Ma comunque sono piene!

No?

Vabbé: quasi piene.

Come non è vero! E allora che dovrei dire che sono vuote?

Oops … l’ho detto.

Tuttavia hanno direttori competenti!

Bravi, capaci, poco pagati e alcuni, addirittura, messi lì a forza …

Come no?

Ah, sono molto competenti, poco pagati, messi a forza a 1500 euro al mese oppure non messi a forza, ma messi con sottili minacce o preghiere e comunque tutti pagati 1500 euro al mese!

Vabbé, però se succede qualcosa i Dirigenti sono al loro fianco!

Non è così? Dici che gli unici dirigenti che si trovano al loro fianco, anzi sottoposti, sono i Comandanti?

Fammi capire bene. Non tanto la prima cosa quanto la seconda.

Il Comandante che comanda la Polizia Penitenziaria, nevralgica per il funzionamento delle carceri minorili, è un Dirigente, e il Direttore che comanda il Comandante che comanda gli Ispettori, che comandano gli agenti, che controllano i detenuti che al mercato mio padre comprò … scusa mi è uscita spontanea … Comunque il Direttore che fa tutte queste cose è un Funzionario mentre il capo della Polizia Penitenziaria è un dirigente … è così?

Madonna, che cosa assurda!!!

Tuttavia gli altri servizi funzionano alla grande.

La Giustizia minorile ha Servizi Sociali dall’efficienza spropositata.

Comunità che accolgono centinaia di migliaia di minori anche con gravi problemi e che vedono risolte le loro difficoltà grazie all’ausilio di valenti operatori specializzati in tutte le professioni dello scibile umano.

Centri di Prima Accoglienza che, come piccoli Pronto Soccorsi, accolgono, valutano e individuano specialisti e terapie.

Centri Diurni che gestiscono il malessere dei giovani delle periferie fungendo da valido anticorpo sociale.

E tante ma tante altre cose!!

Come dici?

No che non sono cittadino tedesco. Parlo dell’Italia.

Dai, non scherzare. Quel paese a forma di stivale con due stupende isole a corredo.

Che significa che l’Italia di cui parlo è in un universo parallelo e che la Giustizia minorile di questa Italia è il paradosso dell’inefficienza?

Aspetta, vorresti dire che ammacca fumo? Che fa credere di essere efficiente e proprio questa illusione è la causa della sua grave inefficienza?

Non capisco. Ci sono i servizi che ho detto?

Ci sono!

Non funzionano?

Continuano a farlo ma a prezzo di sacrifici del personale mai riconosciuti e sempre più frustrati

Ma allora perché non torna tutto com’era un tempo?

Una volta c’era il DAP …

Le poltrone?

Ma dai … con tutte le offerte che fanno quelli di poltrone&sofà vuoi che non ne trovino qualcuna pure per loro?

 

 

Print Friendly, PDF & Email