“Una goccia nel mare dell’inefficienza “

Finalmente, dopo tanto insistere e ribadire l’urgenza dello scorrimento ad esaurimento della graduatoria dei candidati risultati idonei, unitamente alla predisposizione di bandi di concorsi per esterni, viene emanato il provvedimento di seguito riportato.


Provvedimento 16 luglio 2020 – 800 posti assistente giudiziario a tempo indeterminato, area funzionale II, fascia economica F2 – Assunzione ulteriori 500 idonei per scorrimento


Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi
Direzione generale del personale e della formazione


Il Direttore generale

Visto il D.L. 28.1.2019 n. 4 Art. 14 comma 10 sexties, convertito in Legge 28 marzo 2019 n.26, con il quale il Ministero della Giustizia è stato autorizzato per l’anno 2019 all’assunzione di 600 unità di personale relativo all’area II F2;

Visto il Piano triennale dei fabbisogni di personale per il triennio 2019-2021, redatto ai sensi dell’art. 6 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, così come modificato dal decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 75, unitamente al decreto di adozione dello stesso, firmato dal Ministro della Giustizia in data 13 giugno 2019 e trasmesso al Dipartimento della Funzione pubblica il 14 giugno 2019;

Vista la legge 30 dicembre 2018, n. 145 ed in particolare l’art 1, comma 307, lettera a) della legge 30 dicembre 2018, n. 145 con il quale il Ministero della Giustizia è stato autorizzato per l’anno 2019, in aggiunta alle facoltà assunzionali previste a legislazione vigente, all’assunzione di n. 903 unità di personale Area II, con contratto di lavoro a tempo indeterminato;

Visto il Testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3 e successive modificazioni;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 3 maggio 1957, n. 686, relativo alle norme di esecuzione del Testo unico di cui sopra e successive modificazioni;

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni ed integrazioni, concernente le norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni concernente “Regolamento recante norme sull’accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi”;

Visti i contratti Collettivi Nazionali di Lavoro relativi al Comparto Ministeri vigenti;

Visto il provvedimento in data 14 novembre 2017 del Direttore generale del personale e della formazione con il quale è stata approvata la graduatoria generale definitiva di merito, unitamente a quella dei vincitori del concorso 800 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Assistente giudiziario, Area funzionale seconda, fascia economica F2, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia – Amministrazione giudiziaria di cui all’avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» n. 92 del 22 novembre 2016;

Visto il provvedimento del Direttore generale del personale e della formazione in data 15 dicembre 2017 con il quale si è proceduto all’assunzione dei vincitori del predetto concorso ad 800 posti di assistente giudiziario;

Visto il provvedimento del Direttore generale del personale e della formazione in data 28 dicembre 2017 con il quale, ai sensi art. 3 bis, lett. a) del decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del 21 aprile 2017 si è proceduto all’assunzione di ulteriori 600 unità di personale mediante scorrimento della medesima graduatoria;

Visto il provvedimento del Direttore generale del personale e della formazione in data 9 marzo 2018 con il quale, ai sensi del decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del 31 gennaio 2018 si è proceduto all’assunzione di ulteriori 1000 unità di personale mediante scorrimento della medesima graduatoria, nonché all’assunzione di 22 ulteriori idonei in sostituzione di coloro che hanno rinunciato al reclutamento previsto dai precedenti provvedimenti del Direttore generale del personale e della formazione in data 15 dicembre 2017 e 28 dicembre 2017;

Visto il provvedimento del Direttore generale del personale e della formazione in data 18 luglio 2018 con il quale, ai sensi del decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, del 20 ottobre 2016 così come modificato dai decreti del Ministro della Giustizia, di concerto con Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, del 21 aprile 2017 e del 31 gennaio 2018 si è proceduto all’assunzione di ulteriori 420 unità di personale mediante scorrimento della medesima graduatoria;

Visto il provvedimento del Direttore generale del personale e della formazione in data 6 febbraio 2019 con il quale si è proceduto all’assunzione mediante scorrimento della graduatoria generale di merito, unitamente a quella dei vincitori del concorso per titoli ed esami a 800 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di assistente giudiziario, area funzionale seconda, fascia economica F2, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia – Amministrazione giudiziaria, di n. 213 idonei, dalla posizione 2847 alla posizione 3059;

Visto il provvedimento del Direttore generale del personale e della formazione in data 7 marzo 2019 con il quale si è disposto, a seguito delle 22 rinunce accertate, un ulteriore scorrimento della graduatoria in argomento dalla posizione n. 3060 fino alla copertura delle citate 22 unità, raggiungendo la posizione n. 3085;

Visto il P.D.G. 20.6.2019 prot. 5870 con il quale è stata disposta l’assunzione, ai sensi dell’articolo 1, comma 307, lettera a), della legge 30 dicembre 2018, n. 145”, di ulteriori 503 unità di assistente giudiziario – area funzionale seconda, fascia economica F2, dalla posizione 3086 fino alla posizione 3588;

Considerate le cessazioni dal servizio nell’ambito della qualifica di assistente giudiziario intervenute nelle more della definizione delle procedure assunzionali relative al predetto concorso e le correlate scoperture di sede;

Ritenuto necessario, dal momento che l’efficacia delle modifiche alle circoscrizioni giudiziarie dell’Aquila e Chieti e delle relative sedi distaccate, ai sensi del decreto legislativo 7 settembre 2012, n. 155, è tuttora sospesa ai sensi di legge, supportare le attività degli uffici giudiziari del distretto di Corte di Appello dell’Aquila, anche mediante l’assegnazione di personale di nuova nomina a taluni Uffici in via di accorpamento del suddetto Distretto, con successiva prosecuzione del servizio nelle sedi accorpanti a seguito dell’effettivo accorpamento;

Visto il P.D.G. 10 dicembre 2019 prot. n.13954, con il quale si è proceduto allo scorrimento ed assunzione di ulteriori 489 unità del concorso in argomento dalla posizione 3589 alla posizione 4078;

Visto il provvedimento del Direttore generale del personale e della formazione in data 8 giugno 2020 prot. n. 6934 con il quale sono state accertate 78 rinunce e n. 26 mancate prese di possesso;

Ritenuto opportuno e necessario provvedere al definitivo e integrale scorrimento ad esaurimento della graduatoria degli residui 837 candidati risultati idonei nel del concorso per titoli ed esami a 800 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di assistente giudiziario, area funzionale seconda, fascia economica F2, con assunzione nei ruoli del personale del Ministero della giustizia – Amministrazione giudiziaria di una prima tranche di ulteriori 500 unità e di una seconda tranche per i residui 337 posti dopo la sospensione feriale;

DISPONE

L’assunzione, ai sensi dell’articolo 1, comma 307, lettera a), della legge 30 dicembre 2018, n. 145” e del D.L. 28.1.2019 n. 4 Art. 14 comma 10 sexties convertito in Legge 28 marzo 2019 n.26, di 500 unità di assistente giudiziario – area funzionale seconda, fascia economica F2,  mediante una prima fase dell’ultimo scorrimento della graduatoria generale di merito del concorso per titoli ed esami a 800 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di assistente giudiziario, area funzionale seconda, fascia economica F2, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia – Amministrazione giudiziaria, dalla posizione 4079 fino alla posizione 4579, di cui all’allegato elenco, parte integrante del presente provvedimento, con riserva di accertare successivamente il possesso dei requisiti per l’assunzione, ivi compreso quello delle qualità morali e di condotta irreprensibili previsto dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Gli interessati dalla data in cui prenderanno servizio sono assunti nella qualifica professionale dell’assistente giudiziario, area funzionale seconda, fascia economica F2.

La spesa del presente provvedimento graverà nell’ambito della disponibilità del Ministero della Giustizia, missione “Giustizia” programma “Giustizia Civile e Penale” azione “spese di personale per il programma (personale civile)” capitolo 1402 – piano gestionale 01 e piano gestionale 02 –  e Capitolo 1421 del C.D.R. “Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi” per gli esercizi 2020 e seguenti.

Si riserva all’esito la seconda fase dello scorrimento con integrale esaurimento della graduatoria.

Roma, 16 luglio 2020

Il Direttore Generale
Alessandro Leopizzi

Print Friendly, PDF & Email