Tavola rotonda Fsi-Usae: “La nuova sanità dopo il Covid-19: proposte per la Regione” nelle Marche, in Toscana, in Liguria, in Veneto, in Campania ed in Puglia

“La nuova sanità dopo il Covid-19, proposte per la Regione”  è il titolo delle tavole rotonde organizzate dall’ Organizzazione Sindacale Fsi-Usae che si terranno nelle regioni Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, e Veneto organizzate in occasione delle elezioni regionali 2020.  Ad Ancona il 05 settembre, a Padova l’l’8 settembre, a Genova il 10 settembre, a Firenze l’11 settembre, mentre Canosa e  Battipaglia rispettivamente il 9 ed il 14 sono date ancora da confermare.

Nell’ambito delle stesse, che avranno copertura televisiva regionale e saranno diffusi in diretta sui canali social, l’organizzazione sindacale Fsi-Usae porterà un pacchetto di proposte, che offrirà come contributo alla discussione, per confrontarsi per circa due ore con le forze politiche regionali sul bene salute per i cittadini.

L’organizzazione sindacale Fsi-Usae, da sempre vicina a lavoratori e disoccupati, da anni si occupa delle tematiche e delle dinamiche del lavoro e della sanità. Gli studi e le ricerche effettuate hanno rilevato un progressivo indebolimento delle politiche sanitarie, che ha reso il lavoro sempre più precario e meno tutelato. Dati che purtroppo sono confermati anche sul campo e che si riflettono nel lavoro quotidiano  dell’organizzazione sindacale.

Nel trattare gli argomenti inerenti la crisi economico-finanziaria che sta attraversando il paese, si discuterà delle proposte della Fsi-Usae presentate alle istituzioni ed ai governi nazionali e  regionali già a marzo di quest’anno dal titolo “Decalogo per la ripresa economica, la riorganizzazione del Ssn e per la tutela della salute pubblica in Italia”. Un insieme di misure sociali ed economiche necessarie per salvaguardare l’apparato sanitario dal rischio Covid-19 ma anche per rilanciare la crescita economica del paese partendo dal concetto basilare che non ci può essere benessere economico se non si garantisce la salute dei cittadini. Tra i punti del decalogo sarà oggetto di dibattito la richiesta della Fsi-Usae di grande attualità per le Regioni, che nel nostro paese hanno la responsabilità della gestione organizzativa della sanità, per una diversa dipartimentalizzazione e nuova classificazione del personale che dia spazio alle competenze delle nuove professioni nell’organizzazione aziendale, la rivalutazione e l’ incremento degli stipendi degli operatori del Ssn, la detassazione totale della parte di salario derivante da accordi di secondo livello regionali e/o aziendali.

Le tavole rotonde nascono così con l’intento di evidenziare le problematiche del Ssn e dei lavoratori per delineare proposte e soluzioni e per far conoscere ai cittadini il punto di vista della politica. Questi alcuni dei temi al centro delle tavole rotonde organizzate dalla Fsi-Usae.

Gli articolati dibattiti vedranno come protagonisti importanti esponenti del mondo politico e del sindacato che si avvicenderanno nel dibattito e concluderà le tavole rotonde il Segretario Generale Adamo Bonazzi.  E’ stato previsto, a conclusione delle tavole rotonde, un breve incontro con la stampa affinché tutti i partecipanti abbiano l’opportunità di riassumere pubblicamente la posizione.

Un vero e serio confronto, trasparente ed alla luce del sole, tra un sindacato autonomo ed indipendente e la politica regionale. Un’occasione imperdibile quindi per dire la propria, per non cadere nel qualunquismo dell’affermazione che ‘Nessuno fa nulla …’, conclude la Fsi-Usae.

Uffico stampa Fsi-Usae


Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com

[Messaggio troncato]  Visualizza intero messaggio2 allegati

Print Friendly, PDF & Email