LETTERA APERTA AL MINISTRO SPERANZA

Signor Ministro, ringraziandoLa per il gravoso lavoro profuso in questi lunghi e difficili mesi per la sicurezza dei Dipendenti del Suo Dicastero, vorremmo portare alla Sua cortese attenzione alcuni suggerimenti inerenti il rafforzamento dello Smart Working alla luce di questa recrudescenza del virus Covid-19 che,

con molta probabilità, durerà per diverse settimane andando anche incontro ai picchi influenzali di stagione. Non basta, a nostro avviso, aumentare solo la soglia.

Chiediamo di valutare positivamente la possibilità di estendere tale modalità di lavoro per l’intera settimana lavorativa a chi ha figli minori di quattordici anni e a chi ha una particolare e fragile situazione familiare per la quale   usufruisce della 104/92 comma 3 in qualità di familiare portatore, dato che la maggior parte dei casi, sembrerebbe attualmente, avvengano all’interno dei nuclei familiari, per lo stretto contatto quotidiano.

Per i figli minori di anni quattordici, data la situazione scolastica incerta tra quarantene, più o meno lunghe, che coinvolgono classi e corpo docente, nonché cambi di orari repentini. Ciò rende la vita scolastica, con la relativa organizzazione familiare e lavorativa, assai difficoltosa (a volte impossibile) da programmare. La presenza di un genitore è sicuramente strategica per fornire anche il necessario aiuto ai ragazzi-bambini che si trovano, o troveranno, con varie problematiche informatiche relative a possibili lezioni in remoto che solo un adulto può risolvere e controllare.

Ragazzi e bambini che in questo momento hanno anche paura di quanto sta accadendo attorno a loro e la possibilità di un genitore accanto, riteniamo, essere essenziale anche sotto il profilo psicologico.

Altra questione, è l’erogazione dei buoni pasto in un quadro economico molto fragile e che per alcuni nuclei familiari fanno la differenza su fare o non fare la spesa o cosa comprare o non comprare; ci auguriamo che vengano forniti quanto prima senza ulteriori indugi.

Siamo certi che presterà la dovuta attenzione a quanto evidenziato e cercherà di fare il possibile  per venire incontro a delle esigenze oggettivamente complesse che molti Colleghi si trovano ad affrontare giornalmente e per la tutela delle fasce più deboli coinvolte all’interno dei nuclei familiari con la presenza di ragazzi-bambini e persone anziane.

Grati per la Sua attenzione, Le rivolgiamo i migliori auguri di buon lavoro.

Il Coordinatore Nazionale FSI-USAE per il Ministero della Salute

Maurizio Guarino di Onara

maurizio.guarino@gmail.com

cell.   338/9520033

Print Friendly, PDF & Email