GIUSTIZIA – Situazione lavorativa e organizzativa dei Tribunali italiani: lettera al Ministro Orlando

Illustrissimo Signor Ministro,

la scrivente O.S., ancora una volta, richiama la Sua attenzione sulla situazione lavorativa e organizzativa dei Tribunali. Avendo avuto modo di recarci in loco in alcuni di essi, Le possiamo garantire che la realtà e molto lontana dall’ immaginabile. Abbiamo visitato gli Uffici di Ancona, Varese, Firenze, Torino e Bologna.

Sarebbe opportuno che qualcuno, in sua vece, constatasse de visu le condizioni lavorative dei dipendenti, i carichi di lavoro, le montagne di carta e faldoni. Condizioni che spesso non rispettano le misure di sicurezza e sono al limite delle norme igieniche. La situazione che emerge è veramente raccapricciante e fa sorgere una domanda spontanea: “com’ è possibile che il sistema ancora regga”.

Illustrissimo Signor Ministro, il sistema regge, ancora, grazie al grande senso di responsabilità delle donne e degli uomini che continuano a svolgere le proprie funzioni, nonostante, le difficoltà oggettive e la crescente demotivazione sia professionale che economica.

Relativamente al Tribunale di Bologna abbiamo avuto modo di reperire la pianta organica aggiornata al 1.10.2017, che Le inviamo in allegato.

Da detta pianta si evince che sono ben 69 le posizioni mancanti e che andrebbero rimpiazzate al più presto.  Sono vacanti addirittura sette posizioni Direttoriali, 26 funzioni di diverso livello e cinque cancellieri, etc. parliamo quindi di figure professionali trainanti e che certamente hanno bisogno della collaborazione dei ventidue assistenti, dei tre operatori e sei ausiliari che non sono stati rimpiazzati da tempo.

Signor Ministro, come ben sa, anche l’Europa ci osserva e ci critica, per cui almeno dove la pianta organica lo prevede è urgente procedere ad assumere il personale previsto per poter mandare avanti, alla meno peggio, la baracca dell’Amministrazione giudiziaria, che comunque continuerà a fare acqua da altre parti.

In attesa di un riscontro positivo si saluta cordialmente.

BOLOGNA PIANTA ORGANICA

 

Il Coordinatore Nazionale Funzioni Centrali
Paola Saraceni
347.0662930

Print Friendly, PDF & Email