Comunicato dei Coordinatori Nazionali dei Quadri Direttivi della FSI USAE

A tutti i colleghi direttivi –

Un’associazione di colleghi direttori amministrativi ha recentemente diramato un comunicato in cui, pur dando gentilmente atto del nostro impegno per l’area QUADRI, invita i propri associati ad iscriversi ad un altro sindacato, maggiormente rappresentativo, che avrebbe promesso convergenze di intese in merito all’istituzione dell’area. 

A parte l’incertezza che lascia una simile promessa, proveniente da una sigla sindacale che non si è mai spesa in tale direzione, riteniamo importante evidenziare che abbiamo deciso di impegnarci all’interno del SINDACATO FSI-USAE perché è l’unico sindacato libero e indipendente che ci ha dato da subito ampio spazio in questa battaglia, sostenendo concretamente importanti iniziative come quella del CONVEGNO della prossima settimana a Roma (di cui alleghiamo la locandina) a cui parteciperanno professori universitari illustri come il prof. Carinci e politici che si sono attivamente spesi da tempo per l’introduzione dell’area, come l’on. Polverini e l’on. Rizzetto.

I costi del Convegno, ideato e gestito da noi, nella più assoluta autonomia, saranno interamente sostenuti dal FSI-USAE.

Nulla di tutto questo sarebbe stato possibile in un altro sindacato! 

Inoltre, se è vero che FSI-USAE non è ancora una sigla rappresentativa nelle Funzioni Centrali, lo è comunque in altri comparti ed è un sindacato in forte crescita nel DAP e nelle Agenzie. Se la logica è quella di dare forza a chi meglio rappresenta le nostre istanze, la scelta dovrebbe orientarsi su chi dimostra il proprio impegno con i FATTI e non solo con parole e promesse!

Certo, per dare sostanza e continuità al nostro impegno servono anche i numeri. E questo è quanto chiediamo a tutti voi: di aiutarci a contare di più, per portare la nostra protesta dentro le istituzioni, dentro il Governo e dentro il Parlamento!

Sappiamo bene infatti che, dopo l’abrogazione della norma relativa alla vicedirigenza (mai attuata per le resistenze dei sindacati confederali) l’istituzione dell’area non potrà mai avvenire in sede di contrattazione, ma solo con un passaggio normativo che re-introduca (scrivendola meglio!) la norma abrogata.

Al Convegno vi racconteremo cosa abbiamo progettato per fare in modo che si torni a parlare di noi, di voi, del nostro ruolo prezioso e mai così sottovalutato.

Dateci fiducia, venite al Convegno!

passate dalla parte di chi è come voi e conosce davvero la vostra storia, le vostre speranze deluse, le vostre frustrazioni.

Passate dalla vostra parte!

Vi aspettiamo

Mia Gandini 320/888248 – Renato La Manna 333/8549758

Print Friendly, PDF & Email