Difformità esistente in materia di mobilità del personale del Ministero della Giustizia

Al Capo Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria

Dott.ssa Barbara Fabbrini p

Al Capo Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità

Dott.ssa Gemma Tuccillo

Al Capo Dipartimento Amministrazione Penitenziaria

Bernardo Petralia


Con la presente vogliamo portare alla Vostra cortese attenzione il problema della notevole difformità esistente in materia di mobilità del personale del Ministero della Giustizia, con riferimento ai diversi criteri che disciplinano la materia per i dipendenti del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, del Dipartimento della giustizia minorile e di comunità e del Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi.

            La materia è disciplinata, con riferimento ai tre Dipartimenti sopra citati, rispettivamente dal Nuovo accordo di mobilità per il personale del comparto funzioni centrali del D.A.P. (sottoscritto il 20 dicembre 2020), dall’Accordo del 10 maggio 2019 “Criteri di mobilità del personale della Giustizia minorile e di comunità” e dall’accordo sulla mobilità interna del personale giudiziario, sottoscritto in data 15 luglio 2020, che ad ogni buon fine si allegano alla presente, insieme ad una tabella sinottica.

            Un primo punto che ci sembra importante, è la previsione dell’interpello di assestamento, che allo stato ci risulta essere previsto soltanto per il personale giudiziario, ma non per i dipendenti degli altri due Dipartimenti: tale modalità prevede che, prima di procedere alle assunzioni conseguenti all’espletamento di un concorso, l’Amministrazione interessata proceda alla definizione dei trasferimenti del personale già in servizio, che ne abbia fatto richiesta, secondo le modalità previste dal relativo accordo di mobilità.

            Un altro punto critico riguarda il personale distaccato la cui posizione, a nostro avviso, andrebbe sanata (con riferimento al personale dei tre Dipartimenti), una volta trascorsi tre anni nella sede di distacco, attraverso il trasferimento definitivo: questo perché detto periodo consente la perfetta integrazione del lavoratore nella sede ove è stato distaccato, a domanda, permettendo così di coniugare le esigenze dello stesso con quelle dell’Amministrazione.             Con riferimento all’articolo 23, comma 2, del citato accordo sulla mobilità interna del personale giudiziario, si considera oltremodo penalizzante la esclusione dall’interpello straordinario, riservato ai dipendenti in posizione di distacco, di coloro che alla scadenza del termine per la presentazione della domanda non abbiano ancora superato il periodo di permanenza

quinquennale nella sede di prima destinazione.

            Chiediamo, pertanto, che alla luce di quanto segnalato, si consideri l’ipotesi di uniformare maggiormente i criteri che disciplinano la mobilità del personale in servizio presso i tre Dipartimenti interessati, considerato che dipendono tuti dallo stesso Ministero della Giustizia.

            Ringraziamo per l’attenzione, e restiamo in attesa di conoscere le future determinazioni che saranno assunte nel merito di quanto rappresentato.

            Cordiali saluti.               

Il Coordinatore Nazionale  Paola Saraceni

                                                                                                                                                                      347.0662930 – fsi.funzionicentrali@usaenet.org

PROCEDURA DAP DGMC DOG
       
Pubblicazione posti vacanti (interpello) Cadenza annuale (entro il 30 ottobre) Cadenza biennale Cadenza almeno annuale: Interpello: OrdinarioNazionaleDi sede (circ.)Straordinario (1 o più sedi)Assestamento (per i profili interessati dal reclutamento) Beneficiari L.104 domanda sempre
Trasferimento A domanda A domanda A domanda
Sedi opzionabili 8 sedi in ordine di preferenza 3 sedi in ordine di preferenza In ordine di preferenza, senza limite di numero
Permanenza in sede Neo assunti:   5 anni Trasferiti:        1 anno Neo assunti:   5 anni Trasferiti:        2 anni Neo assunti:   5 anni Trasferiti:        1 anno
Graduatoria – Pubblicazione Entro 3 mesi dalla scadenza del termine per le  domande Entro 2 mesi dalla scadenza del termine per le domande Entro il termine indicato nel bando
Graduatoria – Validità Fino a graduatoria interpello successivo 2 anni, per eventuali scorrimenti 2 anni, e comunque fino a graduatoria interpello successivo
Trasferimento – Tempi Entro 3 mesi dalla comunicazione Entro 3 mesi dalla comunicazione Entro 3 mesi dalla comunicazione
Titoli di preferenza per il trasferimento a domanda – Anzianità di servizio e di sede Anni Min.Giust.              1.0 Anni altra Amm.             0.2 Anni sedi disagiate         4.0 Anni sedi disagiate bis   2.0 Anni PRAP Nord/Sard.   0.2 Anni sede distacco         1.5 Anni sede dist. giorn.    0.2     Anni Min.Giust.      1.0 Anni altra Amm.     0.5 Anni sede distacco 2.5 “” parziale                1.5        Anni Min.Giust.        3.0 Anni uff. distacco     4.0 Anni altra Amm.       1.0 Per distanze: >200  Km                    2.0 >200 <500 Km           4.0 >500 Km                  10.0    
Titoli di preferenza per il trasferimento a domanda – Condizioni di famiglia – Ricongiungimenti Coniuge                           2.0 Per ogni figlio<3anni     3.0 “”  minore >3 anni         2.5 “” maggiorenne              2.0 “” inabile al lavoro         2.0 Figlio monogenitoriale  4.0 Figlio di separ./divorz.   3.0 Famil. (L.104,a.3,c.1)     2.0 Famil. (L.104,a.3,c.3)     4.0 Famil. Invalido 100%     6.0 Famil. conv. inv.>66%   1.0 Coniuge                    2.0 Figlio minore           1.0 Figlio maggior.        0.5 Figlio inabile            1.0 Figlio di sep./div.    1.0 Per ogni altrofiglio 0.5 Famil. (L.104,3,1)    2.0 Famil. Inv. con acc. 6.0 Famil. Inv>75%      0.75 Coniuge                      7.0 Figlio <3 anni             7.0 “” + Figlio inabile      3.0      
Titoli di preferenza per il trasferimento a domanda – Condizioni di salute Condiz. amb.li sede       1.0 Carenza strutt.sanit.      2.0     -se dipend.L.104         4.5     -se dipend. Inv.>75% 3.5 Condiz. amb.li sede  1.0 Carenza strutt.sanit. 2.0       -se dipend.L.104   3.5     -se dip.inv.>75%   2.5 Coniuge/figlio L104  7.0 Congiunto 1grL.104 5.0 “” 2 grado           “”   2.0 “” 3 grado          “”    0.5  
Necessità di studio Frequenza a corsi pluriennali                       2.0 Frequenza a corsi pluriennali                  2.0  
      Entro 1 giugno 2021 interpello straordinario per i soli uffici con personale distaccato da almeno 1 anno al 1/6/2020 e con almeno 5 anni nella sede di prima destinazione
Print Friendly, PDF & Email