Con l’accordo siglato all’Aran parte l’iter che porterà al rinnovo delle “Rappresentanze Sindacali Unitarie”.

Riparte quindi la competizione per circa tre milioni di lavoratori delle pubbliche amministrazioni centrali e locali. Una competizione che porta alla dichiarazione di rappresentatività e si articola sul doppio binario, da una parte la conta delle deleghe associative (che sarà fatta al 31.12.2014) e dall’altra quello elettorale che si prevede con la seguente tempistica :

13 gennaio 2015

annuncio delle elezioni da parte delle associazioni sindacali e contestuale inizio della procedura elettorale

14 gennaio 2015

– messa a disposizione, da parte delle Amministrazioni, dell’elenco generale alfabetico degli elettori e consegna della relativa copia a tutte le organizzazioni sindacali che ne fanno richiesta;

– contestuale inizio da parte delle organizzazioni sindacali della raccolta delle firme per la presentazione delle liste;

23 gennaio 2015

primo termine per l’insediamento della Commissione elettorale

28 gennaio 2015

(termine conclusivo per la costituzione formale della Commissione elettorale

6 febbraio 2015

termine per la presentazione delle liste elettorali

19 febbraio 2015

affissione delle liste elettorali da parte della Commissione

3-4-5 marzo 2015

votazioni

6 marzo 2015

scrutinio

6 marzo -12 marzo 2015

affissione risultati elettorali da parte della Commissione

13-23 marzo 2015

invio, da parte delle Amministrazioni, del verbale elettorale finale all’ARAN per il tramite dell’apposita piattaforma presente sul sito dell’Agenzia

 Come di consueto, le organizzazioni sindacali di categoria rappresentative indicate nel vigente CCNQ di distribuzione delle prerogative sindacali, le organizzazioni sindacali aderenti alle confederazioni sottoscrittrici del protocollo e le altre organizzazioni sindacali che comunque abbiano già aderito all’Accordo quadro del 7 agosto 1998 per la costituzione delle RSU in occasione di precedenti elezioni, ai fini della presentazione delle liste elettorali non devono produrre alcuna adesione all’Accordo quadro medesimo. Mentre le organizzazioni sindacali che non versano nelle su esposte condizioni, entro il termine ultimo fissato al 6 febbraio 2015, dovranno produrre formale adesione all’Accordo quadro del 7 agosto 1998 per la costituzione delle RSU e per la definizione del relativo regolamento elettorale e dichiarare di applicare le norme sui servizi pubblici essenziali di cui alla legge 12 giugno 1990 n. 146 e successive modificazioni ed integrazioni. Tale adesione potrà essere prodotta anche presso l’ARAN che rilascerà apposito attestato dell’avvenuto deposito, dandone notizia sul sito istituzionale dell’Agenzia.
 

Print Friendly, PDF & Email